Benessere & Nutrizione

L’alimentazione in gravidanza: come organizzarla passo dopo passo

Dalla fine del 2016 amiche, parenti e pazienti mi hanno comunicato di essere in dolce attesa. Nel 2017 vedrò nascere tanti bambini (qualcosa mi dice che saranno di più le femminucce) e ho colto l’occasione per spiegarti passo dopo passo come organizzare l’alimentazione e i rimedi naturali in gravidanza.

Una cosa che noto di frequente è lo stato di allerta durante la tutta la gravidanza: i primi tre mesi si trattiene il fiato sperando che l’embrione si impianti e cresca, durante il secondo trimestre si incrociano le dita affinché la morfologica confermi che va tutto bene ed il terzo trimestre si spera che non nasca pre-termine e che il parto sia tranquillo. E’ utile quindi cominciare questo articolo dicendo che è necessario restare positiva: l’evento della nascita è un evento sì delicato, ma anche meraviglioso: il tuo corpo è saggio e il/la tuo bambino/a comunica con te attraverso sensazioni e intuizioni.

Il primo passo è quindi quello di cominciare a fidarti di te stessa e delle tue sensazioni: ritagliati dei momenti in cui ascoltare il corpo ed entrare in sintonia con il futuro nascituro.

Il rischio è che, nel trambusto generale, potresti rischiare di ascoltare tutti tranne te stessa!

Anche i tuoi pensieri e le tue emozioni giocano un ruolo fondamentale, quindi frequenta persone serene con cui ti senti a tuo agio e allontanati da quelle che ti trasmettono solo ansia o, peggio, ti raccontano storie di gravidanza complicate. Se sei preoccupata all’inizio è normale, puoi aiutarti con un Emergency dei fiori Australiani o con il blend Serenity degli oli essenziali doTERRA.

Come organizzare l’alimentazione passo dopo passo

Generalmente, la gravidanza è qualcosa che si cerca insieme al proprio partner. E’ importante quindi non relegare l’alimentazione all’ultimo posto ma cominciare da subito a scegliere il cibo che mangi per nutrire il tuo organismo, che accoglierà il/la bambino/a. Già da questo momento è consigliabile integrare l’acido folico e, se necessario, un multi-vitaminico specifico per la gravidanza e possibilmente di origine naturale. Questo perché gli integratori con vitamine di sintesi sono meno bio-disponibili per il corpo.

L’organismo durante la gravidanza va incontro a diversi cambiamenti fisiologici anche nel gusto e nella digestione degli alimenti: è importante ascoltarti e notare di cosa hai voglia, cosa riesci a digerire bene e cosa invece impegna di più la tua digestione.

A tal proposito, uno dei luoghi comuni è quello di dover evitare gli alimenti crudi, fra cui frutta e verdura, per il rischio della toxoplasmosi. Troppe verdure cotte appesantiscono la digestione e in questo modo rischi di perderti i moltissimi benefici che avresti mangiando frutta e verdura crude. Per questo voglio rassicurarti sul fatto che puoi mangiarle se sei tu a comprarle e poi a lavarle accuratamente sotto l’acqua corrente oppure puoi lasciarle 10 min in ammollo con succo di Limone bio o con l’olio essenziale Lemon di doTERRA, sicuro anche in gravidanza. E’ sconsigliabile invece mangiarle crude quando mangi fuori casa perché non sai né la provenienza né se sono state lavate bene.

Le necessità nutrizionali e l’alimentazione cambiano nell’arco di ciascun trimestre e ne ho parlato in modo molto approfondito per il blog di mammafelice.it:

#1 – Il primo trimestre: primo, secondo e terzo mese

Ho parlato approfonditamente dell’alimentazione per favorire l’impianto e dell’alimentazione nel primo trimestre di gravidanza in quest’articolo “Dieta e alimentazione nel primo trimestre di gravidanza“, che puoi leggere con calma se stai cercando una gravidanza o se sei nel primo trimestre.

#2 – Il secondo e terzo trimestre: dal quarto al nono mese

In questa fase il/la bambino/a cresce velocemente e in quest’articolo “Dieta e alimentazione nel secondo e terzo trimestre di gravidanza” trovi alcune regole generale e i fabbisogni nutrizionali in modo più specifico. Ci sono inoltre alcuni consigli per favorire il benessere in gravidanza.

#3 – Aumento di peso in gravidanza e diabete

Questo articolo “Aumento di peso in gravidanza e diabete” scritto infine è più specifico per gestire l’aumento di peso e il rischio di diabete in gravidanza.

Portare avanti una gravidanza può portare a galla molti interrogativi, se questi articoli di approfondimento non bastano e hai dubbi e/o domande più specifiche, scrivimi a info [@] veronicapacella.com, sarò felice di risponderti!

Ciao!

Home Page. Foto di Ludovica Arcero.

Mi chiamo Veronica e sono una Nutrizionista e Life Coach. Inguaribile curiosa, dopo l'università ho girato in lungo e in largo per seguire corsi di aggiornamento ma solo da poco ho deciso di dare vita ad un mio blog, perché credo che condividere le proprie conoscenze sia un modo per crescere insieme. Se pensi che quello che scrivo sia utile inoltra questo articolo alle persone che ti stanno a cuore! Puoi ricevere consigli extra iscrivendoti alla Newsletter mensile e sbirciare quello che faccio nella mia quotidianità su Facebook e Instagram!

Previous Post Next Post

You Might Also Like