Ricette

Cicoria con fave e pecorino

La ricetta di Marzo

Questa nuova sezione è dedicata all’azione che gli alimenti hanno nell’organismo. L’idea è nata dopo la mia intervista per Gastronomia Mediterranea a cura di Daniela Acquadro, che mi ha chiesto:

“perché non dedichi uno spazio alle ricette per far capire meglio come utilizzare gli alimenti a aiutare le persone a mangiare meglio?”

Ed eccoci in questa nuova avventura: Daniela ci mette creatività e passione e io la spiegazione nutrizionale, per fornirti una nuova ricetta al mese in cui utilizzare alimenti di stagione e spiegarti come utilizzarla.

Gli alimenti di stagione: cicoria e fave

Questo mese parliamo di cicoria e fave.

La cicoria è una verdura amara che ha un effetto drenante e depurativo, sia per il fegato che per i reni. La cicoria è una delle poche verdure ricche di ferro che non aggrava la funzione del fegato e più in generale nessun organo o apparato è appesantito da questa verdura. Si fruttano le sua proprietà utilizzandola ripassata in padella con aglio, olio extravergine di oliva e peperoncino fresco.

Le fave sono dei legumi ricchi di proteine vegetali, ferro e acido folico. Sono ottime per bilanciare la glicemia e ridurre il colesterolo, sono molto utili fresche nella sindrome metabolica e nelle malattie cardiovascolari. Grazie al loro contenuto di L-dopa, hanno un effetto benefico sul sistema nervoso e su quello osteo-muscolare. L’unica attenzione da fare è in caso di favismo, una patologia che porta alla distruzione dei globuli rossi quando si entra in contatto con le fave. 

Ricetta per 4 persone

  • 1 cespo di cicoria/catalogna da circa 600g
  • 2-3 spicchi d’aglio
  • peperoncino in polvere
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Per servire:

  • fave fresche
  • pecorino giovane
  • limone

La ricetta di questo mese è una non-ricetta, che gioca con il piatto principe della cucina pugliese: fave e cicoria. Da loro le cicorie sono quelle selvatiche e le fave sono quelle secche, che si trovano tutto l’anno. Invece noi approfitteremo della brevissima stagione delle fave fresche per accompagnarle, crude e dolci, con la verdura ripassata.

Lavare bene la catalogna e stufarla in poca acqua, senza sale. Noi abbiamo lasciato le foglie lunghe ma è più pratico tagliarla a pezzetti. Scolarla bene. In una padella antiaderente scaldare due cucchiai di olio extra vergine, imbiondire l’aglio lasciandolo in camicia (con la buccia). Saltare la catalogna nell’oli caldo, condire con sale e peperoncino.
Servire con le fave sgranate, sciacquate e asciugate bene, il pecorino dolce a fettine e spicchi di limone.

Buon appetito!

Ciao!

Home Page. Foto di Ludovica Arcero.

Mi chiamo Veronica e sono una Nutrizionista e Life Coach. Inguaribile curiosa, dopo l'università ho girato in lungo e in largo per seguire corsi di aggiornamento ma solo da poco ho deciso di dare vita ad un mio blog, perché credo che condividere le proprie conoscenze sia un modo per crescere insieme. Se pensi che quello che scrivo sia utile inoltra questo articolo alle persone che ti stanno a cuore! Puoi ricevere consigli extra iscrivendoti alla Newsletter mensile e sbirciare quello che faccio nella mia quotidianità su Facebook e Instagram!

Previous Post Next Post

You Might Also Like