Crescita personale & Life Coaching

Cosa vuol dire essere “multi passionale”

Nell’ultimo anno è entrata a far parte del mio vocabolario la parola inglese “multi-passionate”, che tradotta in Italiano potrebbe essere “multi-appassionata” o “multi-potenziale”.

In realtà, una delle prime persone a parlarmene fu Elisa Cappelli, quando mi intervistò per il sito di Cure-naturali.it trovando curioso il mio percorso di nutrizione che incrociava quello di naturopatia. Elisa mi spiegò che all’estero ci sono tante persone che fanno lavori completamente diversi: si può essere bravissimi giornalisti e, allo stesso tempo, campioni di canottaggio. “Che strano”, pensai, abituata al modello italiano in cui, quando si sceglie una professione, si rimane con quell’etichetta a vita.

Essere “multi-passionate” vuol dire avere molte passioni (anche totalmente diverse fra loro) e portarle avanti tutte, facendone spesso un lavoro.

Fin qui nulla di incomprensibile.

Diventa un discorso complicato quando i lavori non hanno (apparentemente) nessun punto in comune. Diamo per scontato che il teatro, la danza, la pittura o la fotografia rientrino fra gli hobby o che si possa incastrarli con un’altra professione. Se due lavori però hanno caratteristiche diverse fra loro la domanda delle persone è: “ma allora cosa fai?”, aspettando un’unica etichetta, quella del nostro lavoro “ordinario”. Se non ne hai uno, ma più di uno, la questione diventa difficile da comprendere e seguono domande del tipo: “e come fai ad unire le due cose?”.

Ebbene, essere “multi-passionate” rompe questi schemi.

Per lungo tempo ho pensato di essere “eternamente insoddisfatta”: non mi accontentavo mai di quello che studiavo e volevo approfondire nuove aree spinta dalla mia curiosità. Una volta sviscerato l’argomento che mi interessava passavo ad altro, sembrando agli occhi di amici e colleghi una persona incontentabile o, peggio, che non aveva ancora le idee chiare su quello che voleva fare “da grande”. Per fortuna, in Australia ho toccato con mano cosa voglia dire avere passioni e talenti diversi.

Oggi le persone multi-passionate sono sempre di più e finalmente se lo riconoscono. Ho capito anch’io che essere appassionata di molte cose non è un difetto ma semplicemente un modo di essere. Quello che faccio mi piace tanto, ma ciò non mi impedisce di evolvere continuamente ed appassionarmi a cose nuove.

Dall’intervista di Elisa sono passati 4 anni. Nel frattempo ho studiato anche meditazione, floriterapia, medicina funzionale e life coaching. Ecco perché ho deciso di utilizzare come strumenti sia la nutrizione che il life coaching (e non solo), insieme o separatamente.

Concludo con un video di Emilie Wapnick che, riprendendo il concetto del “cosa vuoi fare da grande?”, spiega molto bene chi sono le persone multi-potenziali e quali caratteristiche hanno (io a sorpresa ho scoperto di averle tutte e tre!). 

Buona visione!

Ciao!

Home Page. Foto di Ludovica Arcero.

Mi chiamo Veronica e sono una Nutrizionista e Life Coach. Inguaribile curiosa, dopo l'università ho girato in lungo e in largo per seguire corsi di aggiornamento ma solo da poco ho deciso di dare vita ad un mio blog, perché credo che condividere le proprie conoscenze sia un modo per crescere insieme. Se pensi che quello che scrivo sia utile inoltra questo articolo alle persone che ti stanno a cuore! Puoi ricevere consigli extra iscrivendoti alla Newsletter mensile e sbirciare quello che faccio nella mia quotidianità su Facebook e Instagram!

Previous Post Next Post

You Might Also Like