Dott.ssa Veronica Pacella
Benessere & Nutrizione

Come migliorare la tua digestione con alimentazione e rimedi naturali

Le festività sono un modo per mettere alla prova la tua digestione, com’è andata nello scorso weekend? Vediamolo insieme con questo piccolo test e qualche consiglio utile.

Nel mio lavoro i disturbi più frequenti che riscontro sono legati alla digestione degli alimenti, un processo complesso che impiega molta dell’energia prodotta dal nostro organismo. Una digestione lenta infatti è associata a un rallentamento del metabolismo, perché il sistema digerente comprende organi diversi con funzioni diverse. Senza dilungarci troppo in tecnicismi, basta pensare che la digestione inizia dalla bocca, continua nello stomaco e prosegue nell’intestino. In queste tappe entrano in gioco altri organi fondamentali come il pancreas, la milza e il fegato.

Dimmi come digerisci e ti dirò chi sei

In tema di digestione, ci sono tre situazioni principali in cui puoi trovarti:

a) Digerisci tutto senza nessuno sforzo: pasto abbondante non ti temo!

Hai una grande capacità digestiva e di sicuro non temi pasti abbondanti. Il tuo stomaco lavora perfettamente in sinergia con l’intestino e mangiare per te è un’esperienza piacevole di cui godere anche insieme ad altri. Il mio consiglio in questo caso è quello di supportare il fegato, perché questa notevole capacità digestiva superati i 40 anni tende a diminuire. Supportando la centralina biochimica dell’organismo con un buon nutraceutico, come ad esempio il Fitoepa della Solgar, ottimizzi l’intero processo digestivo!

b) Digerisci quello che mangi ma al termine del pasto avverti un po di gonfiore o sonnolenza dopo il pasto, parola d’ordine: moderazione.

La capacità digestiva in questo caso rallenta di fronte a pasti abbondanti come quelli in occasione delle festività, in cui si tende a mescolare vari tipi di cibi e di macronutrienti che richiedono tempi di digestione e assorbimento diversi. In questo caso bisogna valutare se il gonfiore compare nella zona dello stomaco o in quella addominale, cioè a livello dell’intestino, perché potrebbe dipendere da uno di questi due organi o da entrambi.

Per ottimizzare la digestione in questi casi sono necessari degli enzimi digestivi che vanno a spezzettare i cibi che ingerisci affinché vengano assimilati nell’intestino con maggiore facilità. Uno dei prodotti più completi è l’Erbenzym Digest della Solgar, che contiene una formulazione di enzimi digestivi, insieme ad estratti di piante come finocchio, zenzero e camomilla utili nel meteorismo intestinale.

c) Digerisci con tempi lunghi e a volte preferisci saltare i pasti, la digestione è senza dubbio un tuo punto debole.

In questo caso, molto frequente, bisogna associare correttamente gli alimenti all’interno dello stesso pasto e supportare la digestione con enzimi e vitamine. Le vitamine infatti sono dei co-fattori essenziali nel processo digestivo e quando sono carenti, rallenta l’intera funzionalità dell’organismo, digestione compresa. Il mio consiglio è quello di:

  • escludere per almeno un mese il frumento (o grano) e i latticini dalla tua alimentazione
  • dividere i pasti principali di pranzo e cena preferendo secondo + contorno + gallette di riso/mais in un pasto e primo + contorno nell’altro
  • evitare la frutta dopo il pasto, perché il suo contenuto zuccherino rallenta ulteriormente il processo digestivo

Qui il punto debole è prima di tutto lo stomaco, puoi quindi aiutarti con gli enzimi della Bromelina Plus della Solgar. Associata a un probiotico specifico per prevenire le intolleranze alimentari e mantenere una flora batterica equilibrata a livello intestinale come l’Acidophilus Bifido.

In tutte e tre le situazioni è consigliabile iniziare il pasto con una verdura cruda di stagione per preparare l’organismo al processo digestivo con alimenti crudi e freschi facili da digerire.

*** nessun compenso è stato preso per consigliare questi prodotti; nel mio blog cito prodotti e rimedi naturali sicuri che utilizzo in base alla mia esperienza personale e professionale.

[fonte immagine: pixabay.com]

You Might Also Like...

Vuoi ritrovare il tuo benessere e non sai da dove cominciare?

Lasciati guidare alla scoperta di un benessere olistico che abbraccia corpo, mente, emozioni e spirito. Iscrivendoti alla newsletter puoi prenotare subito una consulenza gratuita di 20 minuti con me e ricevere ogni mese consigli su cibo, benessere e spiritualità!