Benessere & Nutrizione, Crescita personale & Life Coaching

Come guardare oltre il “peso ideale” e riconoscere la propria bellezza

Due delle domande che mi vengono rivolte più spesso in studio sono: “Qual è il mio peso ideale?” oppure “Qual è la mia dieta ideale?”.

E alla domanda “Come ti sentiresti sapendo di avere il peso ideale?” la risposta è sempre la stessa: “Felice”.

Dopo anni, quasi non mi meraviglio più. Le informazioni da cui siamo bombardati ogni giorno ci inducono a pensare che nella nostra vita ci sia qualcosa da correggere affinché si accenda l’interruttore della “felicità” e dello “stare bene con se stessi”. Ma le cose stanno diversamente. Felicità e armonia con se stessi derivano da un benessere interiore e si riflettono inevitabilmente all’esterno, mai il contrario.

Il problema, secondo me, è che non siamo in grado di riconoscere la nostra bellezza. La cerchiamo affannosamente e senza sosta all’esterno (attraverso diete, shopping, titoli o status sociale) oppure ci dimentichiamo proprio di cercarla. In entrambi i casi quello che rimane è una sensazione di “vuoto” costante.

Sentiamo che nella nostra vita manca qualcosa, senza riuscire a capire cosa, e proiettiamo questa mancanza all’esterno. Il primo passo quindi è quello di riconoscere la nostra bellezza, ovvero la nostra unicità, l’impronta digitale che ci rende unici in questo mondo.

Per bellezza interiore intendo l’insieme delle nostre qualità uniche, dei nostri talenti, del modo in cui esprimiamo noi stessi e la nostra creatività, del messaggio che vogliamo dare al mondo. 

E’ un riflesso della nostra essenza più profonda. Ognuno di noi, esprimendo se stesso in modo autentico, ha qualità, doni e talenti diversi. L’autenticità non conosce sesso, religione, età, né titoli di studio. Ognuno di noi è autentico e unico semplicemente per ciò che è, per le qualità che esprime attraverso se stesso e per i doni che può offrire al mondo. Quando siamo autentici, la vita acquista significato e ci sentiamo più vivi e in forza che mai.

Ma non possiamo riconoscere tutto questo in noi se prima non amiamo noi stessi. Solo amando e nutrendo noi stessi possiamo nutrire la nostra bellezza interiore, la nostra parte autentica e rendere più armonico e in salute il nostro corpo, che può finalmente liberarsi dei chili emotivi e dei pensieri negativi che abbiamo nei confronti di noi stessi.

Come?

♦ Riconosci la tua bellezza. Guardati negli occhi e ripetiti che ti ami e ti accetti completamente. Comincerai a vederti con occhi nuovi e anche le persone che ti stanno intorno noteranno la differenza.

♦ Fai un inventario della tua unicità: butta giù una lista di tutte le tue qualità, anche di quelle negative. Siamo essere umani e tutti abbiamo lati luce e lati ombra, ma possiamo scegliere in qualsiasi momento di trasformare i lati ombra nel loro esatto opposto.

♦ Scrivi tutto quello che ami e poi mettilo in pratica. Seguendo ciò che ami, nutrirai la tua bellezza e aprirai il cuore ad emozioni e sensazioni positive, avviando un effetto domino che ti porterà a sperimentare molte cose belle.

♦ Inserisci nella tua routine qualcosa che ti renda felice. La felicità è un processo interiore e quando diventerà parte delle tue giornate, ti vedrai (e ti vedranno) più in forma che mai!

Ciao!

Home Page. Foto di Ludovica Arcero.

Mi chiamo Veronica e sono una Nutrizionista e Life Coach. Inguaribile curiosa, dopo l'università ho girato in lungo e in largo per seguire corsi di aggiornamento ma solo da poco ho deciso di dare vita ad un mio blog, perché credo che condividere le proprie conoscenze sia un modo per crescere insieme. Se pensi che quello che scrivo sia utile inoltra questo articolo alle persone che ti stanno a cuore! Puoi ricevere consigli extra iscrivendoti alla Newsletter mensile e sbirciare quello che faccio nella mia quotidianità su Facebook e Instagram!

Previous Post Next Post

You Might Also Like