Ricette

Pomodori datterini con patè di semi di girasole

La ricetta di Giugno

Questa nuova sezione è dedicata all’azione che gli alimenti hanno nell’organismo. L’idea è nata dopo la mia intervista per Gastronomia Mediterranea a cura di Daniela Acquadro, che mi ha chiesto:

“perché non dedichi uno spazio alle ricette per far capire meglio come utilizzare gli alimenti a aiutare le persone a mangiare meglio?”

Ed eccoci in questa nuova avventura: Daniela ci mette creatività e passione e io la spiegazione nutrizionale, per fornirti una nuova ricetta al mese in cui utilizzare alimenti di stagione e spiegarti come utilizzarla.

L’alimento di stagione: i pomodori

Il pomodoro stimola la digestione, la salivazione, l’appetito e rigenera i tessuti.

Il pomodoro, originario del Messico e dei paesi dell’America centrale e introdotto in Europa a partire dal XVI secolo dagli Spagnoli, è coltivato oggi in Italia in tutte le aree geografiche a clima temperato. 

Il frutto del pomodoro è ricco in licopene (rosso) e in carotene (giallo), vitamina A, potassio, fosforo e acidi organici (acido malico, citrico e ossalico).

Il licopene, presente solo nei pomodori, è uno dei carotenoidi più importanti e sembra disattivare efficacemente l’ossigeno singoletto, ciò significa che è un ottimo antiossidante e un protettivo di alcune forme di tumore e di malattie degenerative.

Da crudo, il pomodoro ha effetto ipoglicemizzante. E’ utile quindi nel diabete e nelle iperglicemie poiché agisce stimolando il fegato grazie alla sua acidità e alla vitamina C . 

E’ molto indicato nei disturbi del fegato perché da crudo ha un’azione tonificante mentre da cotto ha un’azione drenante. Può essere impiegato per migliorare la vigilanza, grazie alla spinta metabolica sul fegato e ai sali minerali necessari per il sistema nervoso.

Cotto in padella con altre verdure invece diventa meno digeribile dato che viene meno lo stimolo digestivo.

Dei vegetali che appartengono alla famiglia delle Solanacee (patate, melanzane e peperoni), il pomodoro è quello che risulta più allergizzante. Nel pomodoro maturo e con la cottura il suo potere allergogeno diminuisce.

Nei soggetti con tendenza alla precipitazione dei sali minerali nei tessuti e nelle articolazioni invece deve essere impiegato il meno possibile.  

La ricetta

  • pomodori datterini g 250 (o multipli)
  • semi di girasole g 200 (biologici)
  • limoni da 1 e mezzo a 2
  • tahini 3 cucchiai
  • sale integrale 1 cucchiaino
  • peperoncino in polvere
  • basilico una manciatina

Lasciare in ammollo i semi di girasole in acqua per una notte. Far perdere l’acqua in un colino per alcune ore – devono risultare asciutti. Spremere i limoni – servirà il succo di almeno un limone e mezzo, ma seguite il vostro gusto. In una ciotola capiente radunare tutti gli ingredienti tranne i pomodorini. Frullare a lungo con il frullatore ad immersione: i semi di girasole sono molto morbidi, l’operazione non presenterà alcuna difficoltà. La crema ottenuta sarà molto simile ad un paté come consistenza: morbida ma densa. Dovesse risultare troppo asciutta, aggiungere qualche goccia di succo di limone. Svuotare i pomodorini, tagliandoli a metà nel senso della lunghezza, svuotarli dei semi – da aggiungere al paté per non sprecare le loro proprietà nutritive.
Riempire i pomodorini con un cucchiaino di paté e servirli all’ora dell’aperitivo, magari alternandoli ad altri riempiti di maionese di avocado (avocado maturo, sale e pepe, limone e senape).

Buon appetito!

Ciao!

Home Page. Foto di Ludovica Arcero.

Mi chiamo Veronica e sono una Nutrizionista e Life Coach. Inguaribile curiosa, dopo l'università ho girato in lungo e in largo per seguire corsi di aggiornamento ma solo da poco ho deciso di dare vita ad un mio blog, perché credo che condividere le proprie conoscenze sia un modo per crescere insieme. Se pensi che quello che scrivo sia utile inoltra questo articolo alle persone che ti stanno a cuore! Puoi ricevere consigli extra iscrivendoti alla Newsletter mensile e sbirciare quello che faccio nella mia quotidianità su Facebook e Instagram!

Previous Post Next Post

You Might Also Like