Crescita personale & Life Coaching

Perché prenderti cura di te è una questione di autostima

Sono moltissime le donne che vorrebbero prendersi cura di sé, eppure per qualche strano motivo questo aspetto viene spesso relegato all’ultimo posto della lista

Uno degli obiettivi più frequenti nelle mie consulenze è quello di voler imparare a prendersi cura di sé. La donna è la figura attorno a cui ruota tutto il nucleo famigliare, molte volte anche lavorativo, ed è nella natura stessa della donna “prendersi cura” delle persone intorno a lei, siano esse familiari, partner o amici.

Arriva un momento però in cui gli altri diventano la priorità e non si è più grado di prendersi cura di se stesse. Come mai? Una delle cause è la mancanza di tempo, seguito dal lavoro.

Per quella che è la mia esperienza al primo posto c’è altro: la mancanza di autostima, ovvero non riconoscere il proprio valore. 

Per qualche motivo, ci si adagia in una routine in cui il proprio valore viene misurato in base a quanto riesci a dare gli altri, dimenticandoti completamente di te stessa.

Tu non sei più una priorità, ma un ritaglio di tempo alla fine di una lunga lista di cose da fare.

Questa dinamica viene a creare una vera e propria “falla” nel sistema. Con le mie clienti uso spesso l’esempio della “caraffa dell’acqua”. Se dai da bere a tutti e non hai tempo per ricaricare la caraffa, ad un certo punto l’acqua finisce. Finisce per te e finisce anche per gli altri. Se non riesci a ricaricarti di energie mentre dispensi le tue alle persone che ti stanno intorno, finirai per sentirti stanca e spossata, con scarse capacità di recupero. In questo modo non solo ti trascuri, ma non sei nemmeno in grado di sostenere le persone intorno a te come vorresti. Questa dinamica tende a ripetersi e nel tempo diventa qualcosa che non è più possibile sostenere.

Edward Bach, padre della Floriterapia, descrive bene questa personalità con il fiore “Centaury”: il Centaury, che rappresenta l’archetipo di Cenerentola, dice di sì a tutti, dimenticandosi di se stessa. Giorno dopo giorno le persone si abituano a prendere più energia e risorse del necessario. Sanno che sul Centaury si può fare sempre affidamento perché non dirà mai di no. Dal canto suo, il Centaury rivela una grande dispersione di energia che riferisce con stanchezza, bassi livelli di vitalità e scarse capacità di recupero.

Dentro di se può maturare rabbia o sensi di colpa. Rabbia per non riuscire a prendersi il suo tempo e a vivere la sua vita perché le sue scelte sono inevitabilmente influenzate dalle scelte degli altri. Oppure senso di colpa, perché cominciare a dire di no comporterebbe deludere le aspettative che gli altri hanno su di lei.

Da dove partire?

Uno dei consigli che do in questi casi è quello di ascoltarsi. Ascoltati per capire fin dove questa dinamica ti fa stare bene e quando, invece, comincia a pesarti. Ascoltati per osservare i tuoi livelli di energia e capire quando cominci a dare più di quello che puoi. Nessuno ti aiuterà a cambiare fin quando non sarai tu a scegliere di prenderti il tuo spazio e il tuo tempo.

Prenderti cura di te vuol dire scegliere di volerti bene e riconoscere il tuo valore.

Quando riconosci il tuo valore dentro di te, anche gli altri cominceranno a riconoscerlo. In quel momento, troverai anche il tempo per dedicare tempo e cura a te stessa. Cambiando le tue dinamiche interiori infatti, cambi anche le situazioni intorno a te, avviando un effetto domino. La realtà esterna è un riflesso della tua interiorità e prendere consapevolezza di ciò che vivi interiormente è sempre il primo, fondamentale, passo per un cambiamento positivo e duraturo.

Un aiuto dal repertorio floreale

• Bach

Centaury: per rafforzare i confini ed evitare di concedere troppi extra agli altri, rimanendo svuotati.

• Fiori Australiani

Equilibrio Donna: un prezioso combinato ricco di essenze che vanno a riequilibrare l’asse ormonale femminile e tutte le emozioni ad esso associate, favorendo calma e rilassamento e permettendo di riscoprire la propria bellezza e unicità.

Self Confidence: quando l’autostima vacilla, subentrano i sensi di colpa o non si riesce a seguire la propria strada a causa delle influenze esterne, questo combinato permette di ritrovare un maggior equilibrio con se stessi e a sentirsi padroni della propria vita.

[foto: Pixabay.com]

Ciao!

Home Page. Foto di Ludovica Arcero.

Sono Veronica Pacella, nutrizionista e life coach. Nel mio lavoro ho capito che ognuno di noi è unico e che il benessere è il risultato del proprio equilibro fisico e interiore. Io ti accompagno a capire qual è l'alimentazione adatta a te, ad ascoltare il tuo corpo, le tue sensazioni e il tuo intuito. Per trovare il tuo modo di stare bene ed essere felice in quello che fai. Il mio approccio è olistico e unisce ad una solida preparazione scientifica una più ampia visione nel campo della crescita personale. Nella newsletter mensile ti racconto le mie esperienze e ti aggiorno su eventi, corsi e nuove risorse gratuite; su facebook e instagram quello che faccio nella mia quotidianità!

Previous Post Next Post

You Might Also Like

Rimaniamo in contatto?

Una volta al mese invio la newsletter per aggiornarti con consigli, novità e promozioni.  Iscrivendoti riceverai subito l'eBook "Felice e In Forma" con 5 consigli per stare bene da subito con se stessi e con il proprio corpo!