Crescita personale & Life Coaching

Hai anche tu la sindrome della brava ragazza? 4 Sintomi e consigli per uscirne

Mai come nell’ultimo anno ho realizzato di avere la sindrome della brava ragazza.

Riesci a immaginarla? Sempre sorridente, che dice sempre di sì, che non risponde mai male (piuttosto somatizza), che si prodiga in vari “extra” sia nel lavoro che nel privato, lasciandosi priva di forze e con zero tempo per recuperarle.

All’inizio ho pensato che si trattasse di autenticità, ma solo dopo ho realizzato che tutta questa mia autenticità nascondeva un’insidia: essere sempre gentile e disponibile ed evitare accuratamente tutto quello che potesse far rimanere male qualcuno non era autenticità bensì il desiderio di sentirsi dire “brava”. Gli altri approvano, sanno che non dirai mai di no, ma dentro ti senti soffocare perché la realtà è che non stai esprimendo chi sei davvero. 

Ho vissuto queste dinamiche in prima persona e le ho viste ripetersi anche nel mio lavoro, dove spesso le donne si mettono all’ultimo posto, mandando avanti tutto il resto e sacrificando il tempo più importante: quello da dedicare alla cura di sé e alle proprie passioni. 

Questa sindrome secondo me ha a che fare con due concetti principali: essere libera di esprimerti e mettere dei confini sani fra ciò che senti davvero e ciò che invece gli altri si aspettano tu senta o faccia. Dalla sindrome della brava ragazza si può guarire, ecco 4 sintomi principali e come curarli una volta per tutte.

1) E’ sempre gentile e tende a compiacere tutti

Questo è sicuramente uno dei sintomi più diffusi, la sindrome vuole che tu debba essere sempre gentile, dire sempre di si, compiacere gli altri il più possibile, altrimenti che brava ragazza sei? Il seme è stato piantato sin dall’infanzia con il mantra “fai la brava bambina”, e da lì il seme ha messo radici ed è germogliato. Il risultato è che ti viene tutto in automatico e alla domanda: “perché lo fai?”, non pensi a nessun’altra risposta se non “perché si”. Ecco, questo è il punto di partenza. Comincia dalla risposta al primo perché e poi continua a domandarti il “perché … ?” seguito dalla risposta alla domanda precedente. Arriverai ben presto al nocciolo della questione, che di solito corrisponde alla paura inconscia di non essere amata o accettata.

Rimedi:
• Osservati durante la giornata e fai attenzione alle volte in cui dici di sì: è un sì che senti davvero o sotto sotto ti pesa e lo fai solo per accontentare l’altra persona?
• Five corners, Illawarra Flame Tree dei fiori Australiani, Centaury, Larch dei fiori di Bach

2) Evita il conflitto

Sì sa, una brava ragazza fa di tutto per mantenere il quieto vivere e non fa/dice nulla che possa ferire qualcuno. Per non far rimanere male nessuno ne mandi giù troppe e la rabbia si fa strada dentro di te, riesci a sentirla? Le soluzioni sono due: o la lasci sedimentare dentro di te [attenzione: allarme tossicità] o la tiri fuori. Io per prima evitavo conflitti e anche quando le persone mi attaccavano apertamente, facevo finta di nulla pensando che non stavano bene con se stesse e che questo le giustificasse dal trattarmi male. La realtà è che nessuno è giustificato quando ti manca di rispetto o invade i tuoi confini, mai. Far sentire la tua voce non solo è necessario ma è fondamentale per esprimere te stessa, dire come la pensi e mettere dei confini sani. Questo non vuol dire rispondere male o alzare la voce, ma far notare ad una persona che sta passando il limite, approfittandosi di te o mancandoti di rispetto.

Rimedi:
• Nota le situazioni in cui eviti il conflitto ed allenati a rispondere in modo gentile ma fermo.
• Red Grevillea, Dagger Hakea dei fiori Australiani, Holly dei fiori di Bach

3) Convive con il senso di colpa

Questo è un tasto dolente e l’ho vissuto moltissimo anche io. Il senso di colpa subentra quando disattendi in qualche modo le aspettative degli altri. La sensazione più frequente associata al senso di colpa è quella di costrizione: tutto si contrae ed è l’esatto contrario della sensazione di espansione che provi quando ti senti libera di esprimere te stessa. Il senso di colpa soffoca una parte di te: quella più autentica, quella che sa davvero chi sei e cosa vuoi. L’infelicità aumenta, la tua energia vitale e il tuo entusiasmo calano drasticamente ogni volta che ripeti questa dinamica.

Rimedi:
• Nota la dinamica e scrivi quello che avresti fatto se il senso di colpa non ti avesse bloccato.
• Sturt Desert Rose dei fiori Australiani, Pine dei fiori di Bach

4) Si sente spesso inadeguata

L’inadeguatezza subentra quando ti guardi intorno e ti accorgi di non avere modelli di riferimento che rispecchino chi sei. Questo comporta il doverti adattare a modelli convenzionali che molto probabilmente non sono in linea con la tua essenza e la tua unicità. Per questo è fondamentale coltivare la tua unicità ogni giorno seguendo quello che senti ed evitando di sentirti incompleta o inadeguata paragonandoti ad altre persone.

E’ molto più facile vivere con il pilota automatico piuttosto che affrontare la vita seguendo i tuoi valori e le tue convinzioni autentiche, perché si finisce spesso a doversi giustificare delle proprie scelte che, se non condivise, ti fanno cadere di nuovo nel punto 2 o 3. Puoi interrompere questa giostra scrivi quali sono le tue caratteristiche uniche, segui quello che senti ed evita di scendere a compromessi con te stessa. Far brillare la tua unicità è l’unico modo per vivere una vita serena, anche se molti intorno a te sembreranno non capirlo.

Rimedi:
• Nota in cosa ti senti adeguata e poi ribalta la prospettiva: e se quell’aspetto fosse invece un tuo punto di forza?
• Five Corners, Sydney Rose dei fiori Australiani, Gentian dei fiori di Bach

Mentre questo articolo era in attesa di essere pubblicato, Ilaria Ruggeri ha creato questo video sulla brava ragazza che mi ha fatto molto sorridere e che consiglio anche a te!

 

Foto: Pixabay.com

Ciao!

Home Page. Foto di Ludovica Arcero.

Sono Veronica Pacella, nutrizionista e life coach. Nel mio lavoro ho capito che ognuno di noi è unico e che il benessere è il risultato del proprio equilibro fisico e interiore. Io ti accompagno a capire qual è l'alimentazione adatta a te, ad ascoltare il tuo corpo, le tue sensazioni e il tuo intuito. Per trovare il tuo modo di stare bene ed essere felice in quello che fai. Il mio approccio è olistico e unisce ad una solida preparazione scientifica una più ampia visione nel campo della crescita personale. Nella newsletter mensile ti racconto le mie esperienze e ti aggiorno su eventi, corsi e nuove risorse gratuite; su facebook e instagram quello che faccio nella mia quotidianità!

Previous Post Next Post

You Might Also Like

Rimaniamo in contatto?

Una volta al mese invio la newsletter per aggiornarti con consigli, novità e promozioni.  Iscrivendoti riceverai subito l'eBook "Felice e In Forma" con 5 consigli per stare bene da subito con se stessi e con il proprio corpo!