fbpx
Dott.ssa Veronica Pacella
cibi arancioni proprietà
Benessere & Nutrizione

Cibi arancioni: proprietà e ricette

L’autunno porta sulle nostre tavole alcuni cibi dal caratteristico color arancione. In questo articolo vediamo insieme quali sono, che proprietà hanno e come utilizzarli con ricette semplici e gustose.

L’arancione: origine e significati

Sappiamo che frutta e verdura hanno colori caratteristici grazie alla loro ricchezza in fitonutrienti, delle sostanze che sono utili alla pianta e che nell’uomo hanno un’azione antiossidante conferendo diverse proprietà ed effetti benefici in base al tipo di molecola.

L’arancione è dato dalla presenza di carotenoidi, le molecole che originano la vitamina A, cioè il beta-carotene. Nella cromoterapia, l’arancione è il colore della creatività, dell’energia contagiosa, della gioia, della condivisione e delle relazioni sociali. Nella medicina ayurvedica corrisponde al 2 chakra, cioè il chakra associato alla relazione con l’altro, alla sessualità, alla creatività e della gioia di vivere.

3 cibi arancioni tipici dell’autunno: proprietà

Fra gli alimenti tipici di questa stagione abbiamo:

la zucca: la zucca è un frutto polposo e in questa stagione ne abbiamo numerose varietà. Ricca di vitamina A e K, ha una buona percentuale di magnesio, potassio e calcio. La zucca ha un’azione sedativa a livello del sistema nervoso centrale, e grazie alla presenza della vitamina A, è utile per supportare la vista e il sistema immunitario. L’azione della zucca però potrebbe cambiare in base alle proprietà degli alimenti con cui viene associata.

i cachi: contengono vitamina A, zuccheri e molti elettroliti. Questo li rende degli alimenti con un elevato potere nutritivo in tutti quei casi dove è necessario un cibo energizzante, come bambini, atleti e tutte quelle persone che si beneficiano di questo prezioso frutto. Sono anche dei frutti lassativi e quindi favoriscono il transito intestinale. Per queste sue caratteristiche però sono controindicati nel diabete, nella gastrite e nei disturbi del fegato.

le castagne: contengono ferro, potassio, fosforo, calcio e sodio. Tutti minerali utili in caso di stanchezza, debolezza, stress e anemie. Contengono anche la vitamina B2, cioè la riboflavina, utile nella salute di pelle, fegato e occhi. Le castagne sono un alimento disintossicante e utile all’equilibrio del sistema nervoso e ai cali del tono dell’umore.

Cibi arancioni: la ricetta

Una ricetta facile e gustosa è l’hummus di zucca. Puoi leggere qui come prepararlo e a cosa serve.

Nel magazine “Cucina Naturale” puoi trovare qui altre gustose ricette con la zucca

Photo by Aaron Burden on Unsplash


Vuoi ritrovare il tuo benessere e non sai da dove cominciare? Prenota ora un colloquio gratuito con me:

You Might Also Like...