fbpx
Dott.ssa Veronica Pacella
Crescita personale & Life Coaching

Il mondo va a rotoli: chi sono io per poter cambiare le cose?

Chi sono io per poter cambiare le cose?

Ultimamente mi trovo spesso di fronte a questa dinamica: sono contattata o mi trovo a parlare con persone che sentono la chiamata a fare qualcosa per migliorare il mondo in cui vivono, ma che allo stesso tempo si bloccano di fronte a questa domanda. 

E le capisco: il mondo la fuori sembra nel caos più totale. Le recenti elezioni americane sono state la goccia che ha fatto traboccare il vaso e molti di noi sono rimasti increduli e attoniti di fronte a questa vicenda. Il risultato è che molti si sentono – consapevolmente o meno – immersi nella paura e impotenti di fronte alla portata degli eventi.

Parallelamente, da tutto il mondo, c’è una collettiva chiamata “alle armi” – un invito partito da insegnanti e maestri spirituali ad armarsi di consapevolezza e di amore, l’unico rimedio alla paura. Un invito ad illuminare il mondo con la propria luce interiore.

Se anche a te è venuta in mente questa domanda, allora qualche piccolo consiglio può aiutarti ad uscire da quest’ impasse:

#1: Tu puoi (anzi devi) fare la differenza per cambiare le cose

Esisti? Respiri? Se la risposta è si, allora anche tu puoi fare la differenza!

Ognuno di noi è unico e ha un messaggio unico da portare al mondo. Qual è il tuo? Cosa vorresti trasmettere in questo momento alle persone a te vicine? Non c’è bisogno di immaginarti a cercare grandi soluzioni per i grandi problemi del mondo: comincia da te. Osserva i problemi quotidiani che ti trovi ad affrontare e poi sposta lo sguardo verso le persone a te vicine. Come stanno vivendo? Cosa puoi trasmettergli con la tua presenza? Come dice un vecchio proverbio “molte gocce fanno una pioggia”: una pioggia di colori nel buio della paura.

#2: Non sei sola/o a voler cambiare le cose

Il primo limite che tutti rimarcano è il “sentirsi da soli”

Vuoi che fra 6 miliardi di persone nessuno si senta come te? Ti assicuro di no! Ci sono tante altre persone che condividono il tuo punto di vista, guardati intorno: sicuramente nel tuo piccolo ne incontrerai una e sarà la volta buona per approfondire la conoscenza davanti ad un buon the! Esprimi l’intenzione di incontrare qualcuno che possa scambiare con te idee e punti di vista e rimani aperta/o a riceve: presto sopraggiungerà una coincidenza, un incontro (anche virtuale – internet ci permette di essere connessi con il mondo, sfruttiamolo questa possibilità!), leggerai di un seminario e poi mi saprai dire..

#3: Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo

C’è qualcosa di diverso che vorresti vedere? Comincia a farlo tu!

Tu sei il miglior esempio per le persone che ti stanno intorno. Quello che accade intorno a noi causa una re-azione dentro di noi, che esprimiamo attraverso pensieri o emozioni negative. Scegliere la controparte positiva richiede impegno e allenamento. Spesso le persone mi dicono che trasmetto pace e ottimismo, ma non sanno che questo richiede volontà e disciplina: meditare ogni giorno, scegliere di essere positiva e di non lasciarmi coinvolgere da drammi e negatività, dare spazio ad attività che mi ricaricano e che mi ispirano a rimanere sintonizzata sulla mia unicità richiedono un piccolo impegno all’inizio, che gradualmente diventa parte di te. 

#4: Usa consapevolmente pensieri, emozioni e intenzioni per cambiare le cose

Quando cambi il modo di guardare e vivere la realtà, la realtà intorno a te cambia.

Tutto quello che fai è un atto creativo, dal caffè alla cena. Ogni atto creativo è accompagnato da emozioni, pensieri e intenzioni, spesso in modo inconsapevole: puoi fare il caffè pensando al caos del mondo o puoi farlo pensando alle cose belle che hai. Sembra scontato, ma la differenza è abissale perché avvia un effetto domino in cui i pensieri nutrono tutta la tua giornata: scegli di sintonizzarti quindi su pensieri ed emozioni positive, ricordando che anche essere felici è un scelta. Scegli di creare bellezza intorno a te attraverso quello che pensi, quello che provi e quello che fai.

In ultimo, ma non per importanza, le intenzioni: quando fai qualcosa perché lo fai? Per portare armonia dentro di te e alle persone che ti stanno intorno o per controllare le cose e fare in modo che vadano come dici tu?

Serve una mano?

Se vuoi scoprire come nutrire la tua unicità con l’aiuto di un’esperta, contattami per prenotare un colloquio gratuito.

PRENOTA QUI IL TUO COLLOQUIO GRATUITO

Per approfondire

Nel frattempo ecco tre spunti di lettura con i consigli pratici per cominciare:

You Might Also Like...